Comunicati

Debora Primavera è nella Casa del Padre

“Non temere,
soltanto abbi fede”
(Mc 5,21-43)

Cara Debora,

da quando abbiamo saputo la notizia della tua morte che questo versetto “non temere, soltanto abbi fede” del Vangelo di Marco ci passa per il cuore.

Anche se facciamo fatica ad accettarla, vogliamo chiedere la fede soprattutto in questo momento.

Piano piano, con la delicatezza di cui eri capace le nostre strade si sono incrociate. Abbiamo da subito imparato ad apprezzarti perché il tuo sorriso era rassicurante e bello.

Ci siamo accorti che la tua presenza poteva allargarci gli orizzonti ma tu invece silenziosamente e con grande serietà ci hai detto che non era il momento: volevi esserci dentro le nostre cose senza impegni troppo pesanti perché eri impegnata in un combattimento più doloroso, ma ci volevi essere lo stesso e questo a noi ci bastava.

Abbiamo seguito con te la leggerezza e la soddisfazione di quando le cose stavano andando bene, ci facevi sentire quanto eri contenta, ma eri anche onesta quando le cose ti facevano preoccupare.

Il messaggio della tua morte passato tramite il tam tam sui telefoni ci ha spiazzati, la morte ci spiazza sempre.

Rimani nel nostro cuore cara Debora con la tua dolcezza e il tuo sorriso. E grazie perché con la tua vita ci hai insegnato molto.

La presidenza
e il consiglio diocesano

Scrivi un commento...