Cos'è il MSAC?

Il Movimento Studenti di Azione Cattolica è un’associazione studentesca riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione. Il MSAC nasce dagli studenti di AC per gli studenti di tutte le scuole superiori, senza alcun tipo di discriminazione ideologica, politica e culturale. Gli Msacchini testimoniano la fede con la semplicità della loro vita: caratteristica del MSAC è di coinvolgere tutti gli studenti che abitano le nostre scuole – anche e soprattutto quelli lontani da un cammino di fede strutturato, e per questo il MSAC è la proposta missionaria dell’AC nelle scuole.

Gli Msacchini crescono nella fede all’interno della scuola. Crediamo che non sia possibile vivere la propria esperienza di fede chiusi in se stessi, come un fatto personale o ristretto a un gruppo di pochi intimi. La fede si nutre della Parola, si rafforza nella testimonianza, cresce e si comunica nella relazione. Essere missionari significa indicare (non imporre) una via e camminare insieme all’amico, al compagno, al professore sulla strada di tutti i giorni, con lo stile semplice del Vangelo.

L’identità degli Msacchini non può prescindere da uno stile che si riassume nell’insegnamento di Don Lorenzo Milani“I Care”, cioè prendersi a cuore e interessarsi di ciò che ci circonda.

Vuoi saperne di più? Puoi contattare…
Segretarie diocesane: Giorgia Renna  – Claudia Casto 
Animatore:
Matteo Colazzo 
Assistente MSAC: don Emanuele Calasso 

ANNO 2018/2019

Da gennaio ad oggi, le sorti e le dinamiche del nostro Movimento Studenti sono indubbiamente cambiate. A partire dal 13 gennaio, giorno in cui abbiamo festeggiato il nostro primo Congresso diocesano, il MSAC è ufficialmente entrato a far parte della famiglia dell’AC, realizzando nei mesi successivi numerose iniziative sia all’interno che al di fuori delle Istituzioni Scolastiche presenti in Diocesi.

Il MSAC nasce dai giovanissimi/studenti di AC per gli studenti di tutte le scuole superiori. Gli Msacchini testimoniano la fede con la semplicità della loro vita: caratteristica del MSAC è di coinvolgere tutti gli studenti che abitano le nostre scuole – anche e soprattutto quelli lontani da un cammino di fede strutturato, e per questo il MSAC è la proposta missionaria dell’AC nelle scuole. In qualità di associazione studentesca, aderente al Forum delle Associazioni Studentesche maggiormente rappresentative istituito presso il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, il Msac si propone come principale obiettivo quello di rendere partecipi i ragazzi delle problematiche didattiche, sociali, economiche e politiche che quotidianamente trovano nella loro vita di studenti perché siano cittadini consapevoli della società in cui crescono.

Principio ispiratore è lo “Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria”, che intendiamo promuovere con forza e instancabile costanza nella vita di tutti i giorni.

Prima di articolare il cammino del nuovo anno, ci è sembrato opportuno precisare su quali attenzioni vogliamo impostare il nostro movimento. E quando ci si muove, bisogna essere sicuri di non perdersi. Serve una bussola che indichi la direzione. La bussola del MSAC si orienta seguendo queste quattro attenzioni:

  • Punti d’incontro.
    Il punto d’incontro è il cuore del protagonismo studentesco, il momento in cui diamo vita alle nostre scuole, le animiamo. Questo cuore può battere in tanti modi: attraverso dibattiti, assemblee, cineforum, laboratori. La proposta dei Punti d’Incontro si svolge nei locali scolastici. Esiste infatti una legislazione (d.p.r. 567/96 e d.p.r. 156/99) che permette agli studenti di utilizzare i locali dell’Istituto per svolgere proprie attività a scuola.
  • Formazione specifica.
    Con la formazione specifica, gli studenti si incontrano periodicamente per progettare insieme e raccontarsi le esperienze msacchine vissute nelle proprie scuole; in queste occasioni i Segretari diocesani, insieme all’equipe del Msac, propongono un’attività di formazione specifica, ovvero un momento di studio in cui approfondire un tema particolare e provare insieme a dare forma ad un progetto da realizzare nelle proprie scuole attraverso i Punti d’Incontro.
  • Orientamenti culturali.
    Il Msac propone gli Orientamenti culturali come vere e proprie finestre che allargano l’orizzonte dell’ “I Care”, perché gli studenti non possono parlare sempre e solo di scuola. Attraverso gli appuntamenti degli Orientamenti culturali, ovvero momenti organizzati nei luoghi d’incontro della città (piazze, sale comunali, biblioteche…), gli studenti si confrontano ed esercitano il loro essere cittadini. L’educazione alla cittadinanza è uno degli obiettivi fondamentali della scuola, per conoscere il valore delle leggi che regolano il vivere insieme, sentirsi corresponsabili della comunità, imparare ad amare la propria città e a spendersi per essa, collaborare alla costruzione di una città-mondo che sia casa per ogni uomo.
  • Primo annuncio.
    La proposta del MSAC è una proposta missionaria, ovvero di annuncio e testimonianza cristiana negli ambienti di vita, attraverso uno stile di coerenza e impegno a essere studenti “degni del Vangelo”. Riusciamo a fare annuncio, a testimoniare, tutte le volte che silenziosamente provochiamo i nostri compagni vivendo da studenti impegnati, coerenti, disponibili, pazienti e attenti ai problemi degli altri. La testimonianza tra coetanei è racconto della bellezza dell’incontro con Gesù, attraverso le fatiche e i dubbi che da credenti ci si porta con sé. Insomma, il primo passo per l’annuncio è la condivisione di un cammino ricco di domande.

 


In questo nuovo anno associativo ci poniamo l’obiettivo di intensificare e rafforzare i rapporti con gli studenti e i giovanissimi della nostra diocesi.

A questo proposito abbiamo stilato un calendario di progetti che ci vedrà impegnati nei prossimi mesi.

PROGETTI IN CANTIERE

  • Oktober fest: Un punto d’incontro sul tema della rappresentanza studentesca, nel mese di ottobre, per l’apertura dell’anno scolastico.
    Luogo: Casarano, Istituto “De Viti – De Marco”.
  • Missione giovani: Il 6 ottobre saremo impegnati, insieme al Settore Giovani, nella serata conclusiva della Missione Giovani dove cercheremo di lanciare degli spunti ai giovanissimi delle nostre parrocchie con il fine di far conoscere il Movimento Studenti di Ac.
  • Formazione specifica: Incontri per studenti – 11 novembre 2018 e 10 marzo 2019 durante le giornate formative unitarie.
  • Punti d’incontro:
    • nel mese di Dicembre 2018 presso il Liceo “Q. Ennio” di Gallipoli, sul tema della violenza.
    • tra marzo e aprile 2019 presso l’Istituto “De Viti – De Marco” di Casarano, sul tema della legalità.
  • Orientamenti culturali:
    • in occasione della Giornata della Memoria, il 3 febbraio 2019vogliamo realizzare un incontro sul nostro territorio, in particolare presso il Museo della Memoria e dell’Accoglienza di S. Maria al Bagno (Nardò). Per incentivare la presenza degli studenti abbiamo pensato di mettere a disposizione un pullman che li porterà sul posto e li riporterà a casa. L’incontro sarà caratterizzato dalla presenza di ospiti che ci aiuteranno a riflettere sul tema dell’Olocausto e ci daranno degli spunti per far partire delle attività.
    • Tra marzo e aprile 2019 riproporremo, insieme al Settore Giovani, un momento di confronto con gli studenti sulle prossime Elezioni Europee.
  • MSAC in tour: L’equipe diocesana del MSAC, oltre ad essere presente per qualsiasi informazione, offre piena disponibilità ai vari gruppi giovanissimi delle parrocchie per realizzare degli incontri durante i quali riflettere sul mondo della scuola e quindi sulle nostre realtà scolastiche.

 

Visita la nostra Pagina Facebook “Msac Nardò-Gallipoli”
facebook.com/msacnardogallipoli

Visita la nostra Pagina Instagram “msacnardogallipoli”
www.instagram.com/msacnardogallipoli