Comunicati

Saluto a d. Tony in occasione della fine del suo servizio come assistente nazionale

“Prendersi cura dei giovani non è un compito facoltativo per la Chiesa,
ma parte sostanziale della sua vocazione e della sua missione nella storia»
(Introduzione Instrumentum laboris del Sinodo dei giovani)

“La bellezza delle cose che sono in mutamento”
(J. Dewey)

Carissimo don Tony,

che i passaggi segnino la nostra vita è cosa risaputa.

Ce ne sono alcuni, però, che ti si imprimono indelebili sul cuore.

Un cuore, il tuo, che per ben otto anni si è messo accanto ai cuori di tanti giovani e giovanissimi per accompagnarli con passione e cura nei loro delicati e spesso sofferti passaggi esistenziali.

Per questo noi vogliamo dirti grazie.

Grazie per aver puntato all’essenziale sempre attraverso una carezza, che fa rima con bellezza.

Ora sei tu quello chiamato a passare a un nuovo servizio, presso la Conferenza Episcopale Italiana, che siam certi svolgerai con l’entusiasmo e la dedizione che ti caratterizzano.

Sappiamo che come ogni inizio sarà carico di emozione e di qualche piccola apprensione, ma noi ti accompagneremo con la preghiera e con l’esserti vicino, ancora, per davvero.

Perché il tuo tempo in Ac, grazie a Dio, non è concluso.

Ti vogliamo bene, caro Assistente unitario nostro.

Ad maiora semper

                                                                                                             La presidenza e il consiglio diocesani

Scrivi un commento...