Movimento Lavoratori

Il futuro del lavoro: il MLAC diocesano a Brindisi insieme al Segretario nazionale

di Vincenzo De Salve*

Domenica 26 settembre, presso la Cattedrale di Brindisi, alla presenza del Segretario nazionale Mlac Tommaso Marino, il nostro Movimento lavoratori diocesano si è incontrato con i Movimenti lavoratori delle altre diocesi di Puglia per riflettere su come riprendere le attività associative partendo proprio dal tema del lavoro.

La nostra Regione tra meno di un mese ospiterà a Taranto la Settimana sociale dei Cattolici italiani che verterà sul tema “Il pianeta che speriamo. Ambiente, lavoro, futuro. #tuttoèconnesso”.  Sarà un’occasione importante per prendere coscienza di come ecologia ed economia sono strettamente connesse e assolutamente non in contrapposizione, di come “non ci sono due crisi separate, una ambientale e un’altra sociale, bensì una sola e complessa crisi socio-ambientale”, afferma Papa Francesco nella “Laudato Sì”, al n. 139.

Per questo, il Segretario nazionale ha trattato il tema del lavoro e riflettuto insieme ai presenti, focalizzando l’attenzione sulla necessità che:

  • sia un lavoro inclusivo, come risposta alla cultura e alla logica dello scarto;
  • sia un lavoro dignitoso, creativo e svolto in sicurezza, ricordando le tante persone che ancora muoiono sul posto di lavoro;
  • sia sostenuto il protagonismo, la consapevolezza e la responsabilità dei giovani all’impegno nel mondo lavorativo al giorno d’oggi;
  • siano approfonditi gli scenari del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) che ha l’obiettivo di riparare i danni economici e sociali della crisi pandemica.

A noi di Ac il compito di tenere alta la speranza soprattutto tra le nuove generazioni, di ascoltare e coinvolgere i giovani nel giusto modo, di fare rete con le altre realtà locali e curarne le relazioni, di non sottovalutare la pastorale sociale e la spiritualità del lavoro curando particolarmente la formazione sugli attuali temi politici e sociali.

Tutto ciò, consapevoli che “voi siete dell’AC, coloro che hanno in questo momento, forse, la parte più difficile – sosteneva Vittorio Bachelet nel 1° Congresso Nazionale MLAC del Maggio 1971 – non solo perché volete essere nella realtà viva del mondo del lavoro, del mondo operaio, fermenti di vita cristiana, presenza di Cristo, Chiesa viva in questa realtà, ma anche perché per questa stessa vostra esperienza voi siete come antenna che trasmette la necessità, le esigenze, le speranze, la sete di Cristo che è nella realtà in cui voi operate”

 

* Segretario diocesano Mlac

Scrivi un commento...