Movimento Lavoratori

In preparazione alla Settimana Sociale 2019

di Piergiorgio Mazzotta*

L’Azione Cattolica delle parrocchie di Nardò si sta preparando per la prossima “Settimana Sociale” diocesana che quest’anno, nei giorni 7, 8 e ‪10 maggio‬, verterà sulla figura di Don Luigi Sturzo, a 60 anni dalla sua morte.
L’intervento di Don Francesco Marulli, Direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale sociale e del lavoro, ieri sera ne ha offerto una magistrale sintesi, alla commissione interparrocchiale delle Ac neretine, sia come uomo che come politico, sia dal punto di vista biografico che da quello del suo impegno e della sua vocazione.

Per quanto sintesi, riassumerla qui non sarebbe comunque possibile.

Tre pilastri, però, che mi hanno particolarmente colpito, li cito affinché ci si possa sentire tutti chiamati in causa quale parte viva di una nuova generazione di uomini “liberi e forti”

  1. L’appello che il 18 gennaio 1819 lanciò “a tutti gli uomini liberi e forti” perché uniti insieme, senza pregiudizi né preconcetti, potessero propugnare nella loro interezza gli ideali di giustizia e libertà.
  2. I quattro elementi fondanti del suo popolarismo che fa rima con populismo solo per costituirne l’antidoto:
    1. Ispirazione religiosa basata sul Vangelo;
    2. Laicità;
    3. Riformismo coraggioso e responsabile;
    4. Territorialità.
  3. Le tre cose che la vita gli ha insegnato, tra tante sofferenze:
    1. Ottimismo, inteso come fiducia nell’umanità;
    2. Tolleranza, intesa come rispetto della personalità degli altri uomini;
    3. Misticismo, inteso come unione di sentimenti spirituali.

Ad essi io ci aggiungo, il decimo punto del #Decalogo del buon politico, scritto sempre da Don Sturzo: “Fare ogni sera l’esame di coscienza è buona abitudine anche per l’uomo politico”.

Lo dovremmo fare tutti, perché l’uomo è un «animale politico» diceva Aristotele e ciascuno, nel proprio piccolo, nel proprio grande piccolo, effettivamente lo è.

 

*presidente diocesano – presidente parrocchiale AC S. Maria degli Angeli

Scrivi un commento...