ACR

Progetto Safe – Educare e accogliere in ambienti sicuri

Carissimi,
come anticipato nei giorni scorsi la nostra diocesi fa parte delle sette che sono state selezionate su tutto il territorio nazionale per prendere parte al Progetto Safe – Educare e accogliere in ambienti sicuri. Si tratta di un progetto co-finanziato dall’Unione Europea e vede come capofila la Comunità Papa Giovanni XXIII e come partners l’Azione Cattolica Italiana, il Centro Sportivo Italiano, il Dipartimento di Sociologia dell’Università di Bologna, il Centro Interdisciplinare di Ricerca sulle Vittime e la Sicurezza (CIRVIS) con l’obiettivo di sensibilizzare e creare una cultura della prevenzione agli abusi e della formazione alla tutela dei minori e delle persone vulnerabili.

Nell’ottica del fare rete si sono create alleanze trasversali per far crescere in tutte le organizzazioni religiose impegnate nella cura dei bambini, nello sport e attività ricreative la capacità e la consapevolezza nel prevenire, individuare e denunciare gli abusi sui minori.

Il progetto si concretizzerà in un corso di formazione gratuito rivolto a 50 educatori Acr che avrà la durata di 18 ore con lo scopo di acquisire e condividere competenze in riferimento ai 3 livelli di Child safeguarding, sarà tenuto dalla professoressa Flavia Lecciso, Professore Associato di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione dell’Università del Salento e si svolgerà nei giorni

20-21-22 NOVEMBRE 2020 presso l’Oasi Tabor – Nardò

Il corso inizierà il pomeriggio di venerdì 20, proseguirà l’intera giornata di sabato 22 e si concluderà la mattina di domenica 22 secondo un programma che sarà comunicato in seguito.

Certi che, da laici impegnati nel ruolo educativo con i ragazzi e capaci di creare e tessere relazioni sane grazie ad una formazione specifica per contribuire in maniera preziosa alla custodia dei piccoli, saprete cogliere questa straordinaria occasione formativa vi invitiamo a indicarci il nominativo (al momento uno per parrocchia) di chi prenderà parte al percorso formativo entro DOMENICA 18 OTTOBRE, compilando il seguente form:

https://forms.gle/T72PbtoD6tMVxyrKA

Rimanendo a disposizione per qualsiasi chiarimento, vi segnaliamo inoltre due link da cui avere ulteriori informazioni in merito e conoscere meglio il progetto:

Claudia, Don Fabio
e l’equipe diocesana

Scrivi un commento...